La Borsa delle Bermuda approva il Bitcoin ETF

La Borsa delle Bermuda (BSX) ha annunciato di aver approvato l’Hashdex Nasdaq Crypto Index ETF sulla sua piattaforma di trading.

La Borsa delle Bermuda (BSX) ha annunciato la scorsa settimana di aver approvato l’Hashdex Nasdaq Crypto Index ETF sulla sua piattaforma di trading. Questo Bitcoin ETF è una joint venture con Hashdex, un gestore di fondi con sede in Brasile, e la borsa americana Nasdaq. L’ETF permetterà agli investitori tradizionali di essere coinvolti nel trading di asset digitali in borsa.

Le aziende statunitensi hanno faticato per anni per ottenere l’approvazione di un Bitcoin Era da parte delle autorità di regolamentazione finanziaria. Nel 2019, la Securities and Exchange Commission (SEC) ha respinto una proposta di Bitwise Asset Management per un ETF a valuta criptata, affermando che tale mercato non esisteva.

L’ETF è un investimento che può essere negoziato sul mercato azionario

Un fondo quotato in borsa (ETF) è un investimento che può essere facilmente negoziato sul mercato azionario. Un ETF Bitcoin traccia o segue il prezzo del Bitcoin, così le persone che vogliono speculare sul prezzo del Bitcoin possono farlo senza dover effettivamente possedere il bene stesso. Il lato positivo è che un ETF criptato permette a coloro che sono coinvolti nella finanza tradizionale di investire e scambiare Bitcoin o altri asset digitali sulle piattaforme e sui mercati con cui hanno già familiarità, lasciando cose come le chiavi private, lo storage e la sicurezza generale ad essere gestiti da una terza parte.

ETF su BSX coprirà „un portafoglio di valute crittografiche“

L’ETF di cripto-valuta sulla Borsa delle Bermuda coprirà „un portafoglio di valute crittografiche e di attività basate su catene di blocco che sono tracciate dall’indice [Nasdaq Crypto]“, secondo un documento esplicativo. Secondo l’annuncio, circa tre milioni di azioni di Classe E saranno disponibili per il trading sull’Hashdex Nasdaq Crypto Index a 1.000 dollari per azione.

Non è ancora chiaro quali saranno le valute crittografiche rappresentate. All’inizio di questo mese, il governo delle Bermuda ha annunciato che sta testando uno stablecoin. Una banca proposta, Jewel, sta lavorando per diventare la prima banca per i beni digitali dell’arcipelago.

  • 23. September 2020